Sei in : Home page > Primo Piano > NUOTO: Rosolino e la Filippi ottengono il pass per Pechino

NUOTO: Rosolino e la Filippi ottengono il pass per Pechino

18.03.2008

Massimiliano Rosolino e Alessia Filippi hanno ottenuto la qualificazione a titolo individuale per i Giochi Olimpici di Pechino, grazie ai risultati ottenuti agli Europei di Eindhoven. Rosolino ha vinto l'argento nei 400 stile libero con il tempo di 3'45"19 nella gara vinta dal russo russo Yury Prilukov (3'45"10). Bronzo ad un altro russo (Nikita Lobintsev (3'46''75). L'atleta del Circolo Nautico Posillipo ha ottenuto il secondo tempo pi¨ veloce della sua carriera, superiore solo al record italiano ed europeo di 3'43"40 delle Olimpiadi di Sydney 2000. Il tempo limite per guadagnare il pass olimpico era 3'47"95.

La Filippi ha vinto la medaglia d'oro nei 400 misti, confermandosi campionessa europea, con il tempo di 4'36"68. Secondo posto per l'ungherese Katinka Hosszu 4'37"86); terzo posto e bronzo per la russa Yana Martynova (4'37"86). Il tempo limite per guadagnare la qualificazione olimpica era 4'42"92 e l'azzurra aveva ottenuto la certezza di un posto ai Giochi giÓ nelle batterie che si erano disputate in mattinata, facendo registrare il tempo di 4'42''80.

L'Italia ha ottenuto anche due medaglie d'argento grazie alle staffette 4x100 stile libero maschile e 4x100 stile libero femminile. La staffetta uomini (giÓ con il pass olimpico) formata da Massimiliano Rosolino, Alessandro Calvi, Christian Galenda e Filippo Magnini ha concluso in 3'15''77, dietro alla Svezia, prima in 3'15"41 dopo la squalifica della Russia (3'14"21). Bronzo all'Olanda in 3'15"88. La staffetta composta da Erika Ferraioli, Federica Pellegrini, Maria Laura Simonetto e Cristina Chiuso ha conquistato l'argento con il tempo di 3'41"06, nuovo record italiano (il precedente 3'42"59 era stato conquistato dalla staffetta composta dal Chiuso, Segat, Zoccari, Pellegrini il 31 luglio 2006 a Budapest), dietro all'Olanda, oro in 3'33"62. Bronzo per la Svezia in 3141"28.
Mirco Di Tora, infine, ha stabilito il nuovo record italiano dei 100 dorso in 54"75 nel corso dello spareggio per stabilire l'ordine delle riserve della finale. Il precedente di 54"84 lo aveva stabilito il 12 agosto scorso alle Universiadi di Bangkok. L'azzurro, che ha mancato il tempo limite per le Olimpiadi di soli 3 centesimi (54"72), aveva chiuso la semifinale al nono posto in 55"11; con il tempo dello spareggio avrebbe ottenuto il quinto tempo e l'accesso alla finale.

Il presidente del CONI Giovanni Petrucci, al termine delle gare, ha salutato al telefono Massimiliano Rosolino e Alessia Filippi, facendo i complimenti ai due atleti azzurri per le medaglie conquistate.